apparecchio di fotobiomodulazione

La fotobiomodulazione coinvolge il mitocondrio della cellula con un processo molto simile alla fotosintesi clorofilliana. Le proteine responsabili dell’assorbimento della luce sono i citocromi, in particolare quelli, a livello della membrana mitocondriale (citocromo C-ossidasi).

Le modificazioni strutturali della membrana mitocondriali condizionano i processi di produzione d’energia. Esiste quindi un’evidenza scientifica che la fotobiomodulazione a laser a bassa energia è in grado di produrre fotoni di intensità molto bassa e con parametri estremamente precisi che interagisce con cromofori sub-cellulari per aumentare la produzione di ATP nei mitocondri. E' stato dimostrato, mediante speciali apparecchiature microscopiche a contrasto di fase con luce infrarossa, che fibroblasti 3T3 in coltura estendono gli pseudopodi preferenzialmente verso sorgenti di luce nel range 800-940 nm intermittenti con 30-60 impulsi a minuto.

L’aumento della produzione di ATP cellulare ed il conseguente aumento dell’energia disponibile per tutte le funzioni vitali della cellula permette:

 

• aumento dei processi omeostatici

• apertura di ponti e legami intra ed extra cellulari

• l’attivazione della pompa Sodio-Potassio

• il cambiamento dei gradienti di membrana

 

 

“Biodynamical” è un laser che consente, tramite dei manipoli con quantità diversa di diodi di innescare un processo energetico che favorisce ed alimenta nella cellula la necessità di assorbire ed utilizzare varie frequenze elettromagnetiche che si propagano tramite l’acqua e i principi attivi dei nostri cosmetici di ultima generazione. Il connubio di LUCE ACQUA ENERGIA è realtà applicata, una nuova dimensione vibrazionale e sottile che permette di trovare il piacere di essere giovani a tutti.